Stampa

[numero 10 - aprile 2015]

 

Jonas Jonasson, Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve, Milano, Bompiani, 2011

È il primo romanzo di Jonas Jonasson, edito nel 2009 e in quell'anno fu il libro più venduto in Svezia e in seguito tradotto in oltre trenta lingue.

Il personaggio principale del racconto, Allan Karlson compie cent'anni e per l'occasione la casa di riposo dove vive da anni intende festeggiarlo in modo solenne. Allan però decide di scappare dall'ospizio senza avere alcuna destinazione in mente. Arrivato alla stazione dei pullman, durante l'attesa prima della partenza, Allan si imbatte in un giovane, biondo, strano e troppo fiducioso nei confonti del vecchietto. Non potendo entrare nella piccola cabina delle toilette pubblica con un'enorme valigia da cui non si separa mai, il giovane chiede ad Allan di sorvegliarla per pochi minuti. Arriva una corriera, Allan vi sale portando con sé la grossa valigia dello strano giovane, senza sapere che quel biondino è un criminale affililiato a una gang dedita al traffico di droga. Tutta la vicenda è costellata da equivoci ed è narrata in una sequenza cronologica lineare, ma a più riprese si intreccia con i flashback che ripercorrono la vita del protagonista in una galleria di personaggi incredibili e grotteschi.

 

Carlo Flamigni, La compagnia di Ramazzotto, Palermo, Sellerio, 2014

La Romagna ridente e godereccia mostra delle ombre inquietanti: un omicidio ha luogo sulla piazza centrale di un piccolo paese. La compagnia di Ramazzotto, uno sgangherato gruppo di investigatori sui generis, risolverà l'enigma. Nei romanzi giallo-giocosi di Carlo Flamigni gli schemi tradizionali hanno uno sfondo surreale, pieno di maschere e detti regionali romagnoli; c'è un po' di fiaba folclorica moderna nel suo romanzesco che ricorda un certo Fellini.

 

Marica Bersan, Il bambino che si ficcava sempre le dita nel naso, Il Ciliegio Edizioni, 2013, illustrazioni di Claudio Cerri, dai 3 ai 6 anni

Carletto si mette sempre le dita nel naso: e se un giorno un vento fortissimo si infilasse nelle sue narici allargate dal continuo frugare e lo facesse volare via? Una storia divertente che con tanti colori e un sorriso vuole essere una lezione di bon ton per i più piccoli.

 

 

Alessandro Cini, Agente Sharp. Attacco a Gattaka, Biancoenero Editore, 2014, illustrazioni di Sara Gavioli, per i lettori di 8/9 anni

Gattaka è in pericolo! C'è stata l'evasione di un pericolosissimo e crudele criminale, un Carlino acerrimo nemico dei gatti di tutto il mondo. Riusciranno i pochi gatti in servizio durante la vigilia di Natale a difendere Gattaka? Il lavoro si redazione è stato fatto non solo con l'aiuto di specialisti nei problemi dei bambini con DSA, ma anche con la partecipazione di ragazzi delle scuole medie che hanno evidenziato le difficoltà linguistiche da risolvere e selezionato le illustrazioni più chiare. Piccoli lettori di ogni tipo potranno così seguire in autonomia le avventure dell'agente Sharp e dell'ufficiale MacCoy tra mantelli di metaflex, gas esilaranti e spray al peperoncino.

 

David Williams, Nonna gangster, L'Ippocampo, 2014, illustrazioni di Tony Ross (dai 10 anni)

Per l’undicenne Ben, il venerdì sera è il momento peggiore della settimana.

Mentre i suoi genitori guardano alla tv Sballando con le Stelle, lui deve trascorrere la serata con la sua noiosissima nonna. In programma, zuppa di cavolo e partita a Scarabeo. La nonna, per conquistare l'affetto del nipote, inventa di essere una famosa ladra internazionale di gioielli, e lo fa in modo tanto convincente da spingere Ben a ideare incredibili piani. Il finale è a sorpresa, la comicità trascina la lettura.