Il numero 17 di "Fillide" raccoglie contributi su argomenti diversi, ma con alcuni nuclei tematici ai quali viene dedicato più di un saggio e/o una segnalazione: la comicità di Luigi Malerba, il comico giapponese, il fumetto e Keplero.

Nella sezione saggi, oltre ai saggi su Malerba di Luisa Bertolini e Cristina La Bella, ospitiamo, da parte del collaboratore Marco Adornetto, una curiosa disamina dei giudizi di Giorgio Manganelli "editore", valutazioni positive, neutre e decisamente negative su importanti scrittori. Segue un'analisi di Francesca Boldrer della funzione degli scherzi e delle facezie nella teoria della retorica di Cicerone.

I testi di Enrico De Zordo accostano il riso e il pianto, mentre Maddalena Fingerle torna con un racconto al tema della galline di due numeri fa.

La sezione dossier Kepler è il risultato di un'iniziativa che si è svolta il 15 maggio 2018 nel Liceo classico e linguistico "Carducci" di Bolzano: il docente Paolo Maraner ha coinvolto colleghi e studenti nella preparazione di una giornata dedicata alla terza legge di Keplero, annunciata dallo scienziato proprio alla stessa data di quattrocento anni fa. Nelle pieghe dell'astronomia e della storia della scienza non sono mancati gli spunti ironici e comici che hanno costellato la vita di Keplero e hanno caratterizzato lo sguardo straniato di chi guarda il mondo dall'alto, addirittura dalla luna, e contemporaneamente sa impegnarsi nella difesa della vecchia e antipatica madre, accusata di stregoneria. I pannelli della mostra, che qui presentiamo, sono stati realizzati da Margherita Parrilli con il contributo di Leonardo Colletti, Helga Lott, Luisa Proserpio, Rosanna Oliveri e Luisa Bertolini. L'intervista impossibile - raccontata in questo numero da Federico de Monte Nuto - è stata allestita dalla classe III A con l'aiuto di Patrizia Dal Pont. Tra gli studenti dobbiamo segnalare anche l'attiva collaborazione di Luca Passera, Adele Zambaldi, Alessandro Magnabosco, Giusto Girardi, Giulia De Francesco e di tutta la classe III B. Le conferenze di Anna Maria Lombardi sulla terza legge e di Albert Mayr sulla musica del cosmo in Keplero hanno completato l'evento: la rivista accoglie con interesse e entusiamo i loro contributi.

In ekphrasis Emanuela Scicchitano presenta la mostra su Hiroshige allestita alle Scuderie del Quirinale a cura di Rossella Menegazzo, il pittore giapponese della pioggia e della neve. Di seguito ripubblichiamo le cartoline della rivista giapponese di inizio Novecento raccolte da Enrico Sturani per il n. 22 di FMR, accompagnate da un testo dello stesso Sturani, mentre rimandiamo a "Doppiozero" per la recensione del suo nuovo libro Fascismo di calcestruzzo, architetture di cartolina, pubblicato da poco da Barbieri editore di Manduria. Barbara Ricci ci ricorda la biografia intellettuale di una disegnatrice quasi sconosciuta che ha operato nelle convulse vicende dell'inizio dello scorso secolo e della prima guerra mondiale, Adriana Fabbri, e presenta altri e nuovi disegnatori e scrittori.

Altro nucleo tematico è costituito dai fumetti: vecchio e nuovo "Linus", piante fantastiche a fumetti, e Zerocalcare. Tra le altre segnalazioni troviamo poi la satira del medico presentata da Lucia Bartoli e un piccolo dizionarietto di Marco Rossari, senza dimenticare la segnalazione del Festival sull'umorismo, sulla comicità e sulla satira Il senso del ridicolo, diretto da Stefano Bartezzaghi, e che si è svolto a Livorno dal 28 al 30 settembre 2018.