ANGELO VANNINI è scrittore e drammaturgo, insegna lingua e letteratura italiana all’Université de Franche-Comté (Francia). Oltre a scritti accademici, ha recentemente pubblicato in Italia L’intermissione dei cigni. Cinquantanove giorni alla frontiera della letteratura (Arcipelago Itaca Edizioni, 2017), una meditazione poetica sulla frontiera come luogo proprio e propizio alla letteratura, in dialogo critico con Platone, Ovidio, Montaigne, Adorno, Celan, Derrida e Cixous. Una delle sue pièce teatrali è stata recentemente rappresentata (estate 2016) alla Triennale di Milano, per la regia di Salvino Raco.

SILVANA CIRILLO è docente di letteratura italiana contemporanea all'Università La Sapienza di Roma, giornalista ed esperta nella comunicazione. Direttrice della Collana interdisciplinare Impronte (Bulzoni). Direttore responsabile dell’"L’Illuminista". Studiosa di Cesare Zavattini, ne ha curato per Bompiani l’Opera omnia, l’Epistolario e molti dei suoi primi libri. Ha pubblicato studi monografici e saggi su scrittori fantastici e surrealisti, su Palazzeschi, Calvino, la fiaba italiana, i Futuristi, Malerba, Savinio, Spinelli e gli Immaginisti. Per Donzelli ha curato Il comico nella letteratura italiana dalle origini a oggi.

MIRUNA BULUMETE è, dal 2004, docente di lingua e letteratura italiana presso la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Bucarest. Nel 2010 si è addottorata in Filologia con la tesiPoetiche surrealiste nella letteratura italiana. I suoi principali interessi accademici sono rivolti alla letteratura italiana del Novecento.

NICOLE MARINARO è studentessa al terzo anno di lettere classiche presso l’Università di Bologna; i suoi interessi vertono in special modo sulla linguistica e la letteratura italiana.

GIADA GUASSARDO si è laureata in Lingua e letteratura italiana all’Università di Pisa ed è stata allieva del corso ordinario alla Scuola Normale Superiore, dove si è specializzata nella poesia del Cinquecento, ma con frequenti incursioni novecentesche. Attualmente è dottoranda in Italianistica all’Università di Oxford, con una tesi sulle Rime di Ariosto.

EUGENIA MARIA ROSSI ha ottenuto una doppia laurea in Filologia Moderna/Études Italiennes dalle università La Sapienza e Paris – Sorbonne, discutendo, nel settembre 2017, la tesi Savinio a Parigi (1926-1932): dall’"Ambrosiano" a Souvenirs. Con un’Appendice di testi inediti. Ha collaborato con le riviste "Avanguardia" (n. 66, 2018) e "O.b.l.i.o." (n. 28, 2018).

FRANCESCA CIANFROCCA, laureata in Lettere Moderne presso l’Università La Sapienza di Roma nel 2017, ha fra i suoi campi di ricerca: Sciascia, Pirandello, Savinio, Alvaro, Ungaretti. All’approfondimento di temi letterari e filologici del primo e secondo Novecento coniuga interessi in ambito editoriale. A oggi collabora con il sito webFilologia d’autore, per cui cura i contenuti nelle sezioni Bibliografia ed Esercizi di filologia. è autrice di recensioni per le riviste "O.b.l.i.o." e "Antologia Vieusseux".

FRANCESCA GOLIA si è laureata in Letteratura e Lingua. Studi italiani ed europei, presso La Sapienza di Roma, con una tesi sperimentale dal titolo Francesco Cangiullo e il Futurismo «a sorpresa». È attualmente iscritta al secondo anno di dottorato internazionale in Italianistica, presso La Sapienza - Università di Roma eParis III-Sorbonne Nouvelle, con un progetto di tesi su La figura di Cristo nel primo Novecento. Al momento svolge un periodo di ricerca di sei mesi, nell’ambito del suo progetto di dottorato, presso l'École Normale Supérieure di Parigi. 

FRANCESCA BOLDRER insegna lingua e letteratura latina presso l'Università di Macerata. Ha pubblicato edizioni critiche e commentate di Columella (De re rustica, libro X) e Properzio  (L'elegia di Vertumno, 4,2), traduzioni delle Epistulae ad familiares di Cicerone (libri I-IV e XV, BUR), articoli sulla letteratura latina (poesia augustea, poesia didascalica, Cicerone) e sulla cultura classica.     

CRISTINA LA BELLA si è laureata nel 2014 in Lettere Moderne all’Università La Sapienza di Roma e nel 2017 in Filologia Moderna, discutendo una tesi su Luigi Malerba sotto la supervisione di Silvana Cirillo e Francesco Muzzioli. Collabora dal 2013 con "Prima Pagina Online" e scrive su altre testate. È cofondatrice di "Voci di Fondo". Si è aggiudicata una menzione d'onore a "l'Edizione del Premio di Saggistica Poetikanten 2016". Lo scorso febbraio è intervenuta al convegno Cinèma, Theatre et Subalternitè all'Università Sorbonne-Paris.

MARGHERITA PARRILLI, laureata in Architettura, con lode e dignità di pubblicazione, presso l’Università di Napoli Federico II, nello stesso ateneo nel 2011 consegue il Dottorato di Ricerca in Storia dell’Architettura e della Città. Dal 2012 collabora con l’Università degli Studi di Trento in progetti di ricerca e in attività di supporto alla didattica.

RICCARDO RESS è studente del Liceo Classico Carducci di Bolzano; è un appassionato ed esperto del mondo dei fumetti e dei graphic novels.